Angelo Scandurra

“Ogni cuore è solo, unico, irripetibile, e ogni cosa ha un proprio cuore, solo, unico, irripetibile”. E’ un verso di Angelo Scandurra, poeta, artista e sindaco di Valverde. Scandurra nasce ad Aci Sant’Antonio il 19 agosto del 1948.

Sin da giovane è stato un visionario e un grande intellettuale ed è riuscito a far denominare Valverde di Catania, la sua città natale, come “Paese della cultura”.

Proprio a Valverde ha organizzato diversi eventi artistici e sociali, tra questi “Premio per la Vita” e
“Estateateatromusica”, riuscendo a coinvolgere artisti internazionali. Nel 1985, fondò la rivista Il Girasolo, un mensile di cultura. Nel 1986 creò Il Girasole Edizioni e nel 2012 le edizioni Le Farfalle che contano la pubblicazione di più di cento libri di poesia, narrativa, saggistica e arte, firmati da importanti autori italiani e stranieri.

Tra le sue opere, edite anche in Svezia, negli Stati Uniti e in Spagna, ricordiamo: Fuori dalle mura (1983, finalista al Premio Viareggio), L’impossibile confine (1989, vincitore del Premio Cilento-Pinto e finalista al Premio Viareggio-Rèpaci), Trigonometria di ragni (1993), Appunti per un colloquio forzato (2000, da cui è stato tratto il testo teatrale Per un colloquio forzato), Criteri di fuga (1998), Il bersaglio e il silenzio (2003) e Quadreria dei poeti passanti (2009).

Dal 1994 al 2003 fu anche sindaco di Valverde e dal 2003 al 2009 fu direttore artistico della sezione Arte di “Etnafest”, rassegna internazionale di arte, cinema e musica.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.